Mondo Pesca/Traina

Imperiale al 100%
3 Settembre 2018 ore 07:00

Imperiale al 100%

Mare, sole, pesci, il grantito della Gallura e un pizzico di scienza. Solo divertimento o un tentativo illuminato di creare sviluppo? Negli Usa non sarebbe un’idea originale, funzionerà in Sardegna? Molti sono disposti a scommeterci e noi ci crediamo
Alberto Belfiori

Non c’è niente di più evocativo dell’avere un’aguglia imperiale in canna. E ben lo sanno i sostenitori di TheO’ i quali, grazie all’instancabile attività della Fishing division dello Yacht club di Porto Rotondo, si cimentano sempre più spesso nella cattura di questo grosso e divertente predatore. Certo, in giro per il mondo, si trovano rostrati ben più grossi ed è appunto a questi, ai marlin, ai vela, agli spada, che l’aguglia imperiale si rifà. È così è stato anche per il TheO’ Game di metà luglio nelle ricchissime acque sarde. Due manche di pesca con i più titolati angler del Mediterraneo, tutti alla ricerca del gran ”belone”, spearfish in inglese, trainando in velocità (6-8 nodi) grossi kona, jet e piume. Il regolamento in verità lascia spazio anche ad altre catture vedi l’alalunga in primis, lo spada, la lampuga, il tonno rosso, l’alletterato e la palamita, ognuno naturalmente con il suo coefficiente o regoletta ad hoc, ma è la concentrazione elevata di aguglie, in questo periodo estivo, in questo mare, a un tiro di schioppo dalla riva, che indirizza le aspettative verso il combattimento spettacolare spinto anche fuor d’acqua con un avversario munito soltanto di una piccola spada.
Continua a leggere sul giornale...

Le nostre riviste

Luglio 2018
Copertina del magazine di Luglio 2018
Novembre 2018
Copertina del magazine di Novembre 2018

Eventi

Prossimo evento

Dal 24 Novembre 2018 ore 08:00 al 25 Novembre 2018 ore 13:00