Mondo Pesca/Acque interne

Winterpole
5 Febbraio 2019 ore 07:35

Winterpole

Durante l’inverno non è facile avere la meglio su qualche bell’esemplare di carpa pescando con la roubasienne, ma se siamo pazienti e pronti anche a rischiare qualcosa allora le soddisfazioni non mancheranno di certo.
Luciano Angius

Siamo ufficialmente nel periodo dell’anno che preferisco, perché andare a pesca in acque interne con queste temperature non è per nulla semplice. E dato che mi piacciono le sfide, preferisco prendere un pesce in condizioni estreme che cento facilmente, con 30 gradi all’ombra. Con il freddo e l’inevitabile abbassamento delle temperature delle acque, siano esse di fiumi, laghi o canali, i ciprinidi ed in primis le carpe tendono a diminuire drasticamente la loro attività. Ciò non vuol dire che smettono di alimentarsi ma significa che riducono gli spostamenti per la ricerca di cibo ed è proprio qui che dobbiamo essere bravi a stimolarle con esche povere nella quantità ma ricche nella consistenza. Dato che naturalmente troveranno ben poco con cui cibarsi saranno ben liete di assaggiare un bel boccone ricco che possa far accumulare loro i grassi necessari alla sopravvivenza durante il periodo freddo.
Continua a leggere sul giornale...

Le nostre riviste

Luglio 2018
Copertina del magazine di Luglio 2018
Aprile 2019
Copertina del magazine di Aprile 2019

Eventi

Prossimo evento

Dal 27 Aprile 2019 ore 14:00 al 28 Aprile 2019 ore 04:00