Mondo Nautica/Itinerari

Kayak, Pagaia e... il Giro di Sardegna
26 Settembre 2012 ore 10:56

Kayak, Pagaia e... il Giro di Sardegna

Basta poco per fare un’impresa! A questo gruppo di provetti canoisti cagliaritani è sufficiente un guscio di plastica, tanta passione e una buona dose di costanza. Lo scorso anno a Villasimius, oggi a Budoni ed in futuro a La Maddalena.

Anche quest’anno ce l’abbiamo fatta! Frasi come questa, tra abbracci di gioia e qualche sguardo lucido di commozione, si scambiano i 35 canoisti, all’arrivo nella spiaggia di Porto Taverna, di fronte all’isola di Tavolara, quella domenica pomeriggio di metà giugno, tra gli sguardi dei bagnanti incuriositi dalla festosa invasione delle canoe multicolore. I kayakers, tra cui 14 entusiasti ospiti francesi appartenenti al “Club de la Mer” di Nizza, fanno parte del “Remo e Pagaia Club” di Cagliari, gruppo ormai collaudato e affiatatissimo, coordinato da Roberto Caredda, che sta effettuando, in tappe annuali di 4 giorni nel mese di giugno, il periplo della Sardegna in kayak marino. Partiti l’anno scorso per la prima tappa da Villasimius a Santa Maria Navarrese, l’avventura è proseguita quest’anno con la tappa da Santa Maria a Porto Taverna: 130 chilometri percorsi appunto in 4 giorni, con una percorrenza media di 30-35 chilometri al giorno, e con tutto l’occorrente a bordo per effettuare campeggio nautico. Nell’incantevole scenario del Golfo di Orosei, gli escursionisti hanno trascorso le giornate in navigazione, facendo sosta la prima notte a Cala Sisine, quindi a Cala Ginepro e infine a Budoni, immergendosi completamente nella natura (continua sul giornale).

Le nostre riviste

Luglio 2018
Copertina del magazine di Luglio 2018
Dicembre 2018
Copertina del magazine di Dicembre 2018

Eventi

Prossimo evento

Dal 12 Gennaio 2019 ore 08:00 al 13 Gennaio 2019 ore 08:00